Nell’era dell’imperante utilitarismo del know-how, con il suo corredo di manualistica, di precettistica, di sistemi valutativi che appiattiscono la complessità del soggetto su un’astratta entità universale cui somministrare cure standardizzate, si vuole proporre all’attenzione del lettore una monografia dedicata agli “scritti tecnici” di Jacques Lacan, redatti negli anni cinquanta. Essi contengono non solo preziose indicazioni in grado di orientare, anche e soprattutto oggi, la pratica degli psicoanalisti, ma anche una teoria del soggetto – in particolare del soggetto analizzante – che fa da controcanto alla semplificazione voluta da quanti avrebbero decretato la fine dell’inconscio.

A cura di Anna Zanon
Mimesis Edizioni, 2014

Anna Zanon lavora come psicoanalista a Mestre. Membro analista di ALIPSI è docente IRPA e responsabile di Jonas Veneto. Ha pubblicato numerosi articoli in riviste di psicoanalisi; è curatrice del volume L’Altro sesso, Annali IRPA, et al./Edizioni, Milano 2012.

INDICE

Editoriale

Monografia

  • Maria Barbuto
    Effetto Zeigarnick. Il femminile nella psicoanalisi
  • Francesca Perini
    Scritti tecnici di Lacan. Il transfert
  • Elisabetta Zamarchi
    La gravitazione della verità nel dialogo analitico
  • Anna Zanon
    Note su Varianti della cura-tipo
  • Lorenzo Vita
    Varianti della cura-tipo: una preoccupazione ombrosa
  • Giovanni Bottiroli
    Tecniche mai anonime. La flessibilità nella cura psicoanalitica
  • Francesco Giglio
    Note su La direzione della cura e i principi del suo potere
  • Sara Riccardi
    La direzione della cura
  • Federico Chicchi
    Il desiderio si può prendere solo alla lettera. Appunti sparsi su La direzione della cura e i principi del suo potere

Formazione dello psicoanalista

  • Giancarlo Ricci
    L’autorità e l’autorizzazione
  • Massimo Recalcati
    A dieci anni come si vede il mondo?
  • Angelo Villa
    Servire l’Altro
  • Ambrogio Cozzi
    Transfert e potere
  • Vincenza Militello
    Avvenire di un’illusione
  • Andrea Panico
    Il Signore dell’anello
  • Ombretta Prandini
    Di che amore ama un analista
  • Maria Laura Bergamaschi
    La teofania come teofonia. Note sul tacere l’amore nel transfert
  • Fabio Tognassi
    Il transfert tra qualità e quantità

Psicoanalisi implicata

  • Dario Maragliano
    Uno sguardo sul reale. Il teatro dell’orrore in David Cronemberg
  • Flavia Conte
    Sulla legittimità e delegittimazione dell’insegnamento
  • Maria Laura Bergamaschi e Federica Pelligra
    Il gruppo di bambini e il loro Altro in istituzione scolastica
  • Claudia Rubini
    Prima che sia tardi. In-contro con la violenza

Recensioni

Immagini e parole

  • Mariella Guzzoni
    Autoritratti, frammenti