Sinthomo, arte, follia


Il numero di LETTERa n. 3, “Sinthomo, arte, follia” può essere acquistato presso IRPA (via Giovanni da Procida 35/A – Milano) inviando una mail a info@istitutoirpa.it

Supplenza, sublimazione, sinthomo e ancora nominazione, forclusione, pereversion, lalangue saranno alcuni dei principali concetti della psicoanalisi contemporanea che caratterizzeranno, in continuo e serrato dialogo con l’opera di Joyce, il terzo numero di LETTERa. Lacan cerca nel sintomo joyciano il segno di un godimento assoluto, un’opacità intraducibile. La polifonia della parola è per Joyce intrusiva, diviene reale, il godimento della parola non è mediato dal senso e dall’immaginario. Joyce segue la via dell’invenzione, tratta il suo sintomo con l’arte e tramite la scrittura circoscrive il reale trasformando l’ostacolo in risorsa artistica fino a fare del sinthomo il suo nome proprio. Questi i temi che attraversano, da diversi orientamenti prospettici, i contenuti del volume, contenuti che sono qui proposti da filosofi, intellettuali, psicoanalisti e studiosi italiani e francesi, quali: Florence Briolais, Pierre Bruno, Giovanni Bottiroli, Mariela Castrillejo, Muriel Drazien, Patrick Landman, Silvia Lippi, Michel Mesclier, Bibiana Morales, Laura Pelaschiar, Gérard Pommier, Massimo Recalcati.

INDICE

Editoriale

Monografia

  • Joyce Glossografo
    Gérard Pommier
  • A monte del sogno
    Pierre Bruno
  • Il sinthomo cancella la differenza
    tra nevrosi e psicosi?
    Patrick Landman
  • Telemachia
    Massimo Recalcati
  • Sintomo, sinthome e clinamen: Joyce e la questione del determinismo in psicoanalisi
    Silvia Lippi
  • Di una scrittura infinita. Kerouac Sulla strada di Joyce
    Florence Briolais e Michel Mesclier
  • Parole imposte
    Bibiana Morales
  • Non serviam.” Tirannia del linguaggio e libertà degli stili
    Giovanni Bottiroli
  • Joyce con Lacan: sintomo, sinthomo e scrittura
    Muriel Drazien

Formazione dello psicoanalista

  • Farsi un nome o dare un nome?
    Nominazione e trasmissione in James Joyce
    Mariela Castrillejo
  • Come neve al sole
    Natascia Ranieri
  • Il vomere del significante
    Anna Zanon
  • Riflessioni di un’analista in formazione sulla pratica del controllo
    Paola Gottardis
  • Sull’“impossibile” formazione degli analisti, Elvio Fachinelli
    Pino Pitasi

Psicoanalisi implicata

  • Bisogna difendere la poesia
    Milo De Angelis e Maria Vittoria Lodovichi
  • Zanzotto, la psicoanalisi, il reale. Prospettive di implicazione
    Alberto Russo
  • “C’è sempre un’assenza che mi tormenta.” L’artista e la donna in Camille Claudel
    Maria Barbuto
  • La compassione che il godimento domanda
    Angelo Villa
  • Le modificazioni corporee
    Lorenzo Vita

Recensioni

Edoardo Fraquelli

  • Edoardo Fraquelli, una storia vera tra arte e follia.
    Mariella Guzzoni